Cabras. Quattro postazioni auto per disabili a San Giovanni di Sinis

3 Agosto 2022

Il litorale di Cabras ha un primo punto di accesso alla spiaggia dedicato alle persone con disabilità fisica. Nella spiaggia di San Giovanni di Sinis, l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Andrea Abis ha realizzato un’area di servizio gratuita, che permette l’accessibilità da parte di chi si muove in carrozzina, consentendo per la prima volta lo spostamento in autonomia dall’automobile fino alla battigia.

“Grazie a questo progetto portato avanti dalla AMP, il litorale di Cabras da oggi diventa totalmente accessibile anche per coloro che soffrono di disabilità motoria. Il progetto appena avviato si aggiunge a quello già attivo a Mare Morto che consente ai disabili di accedere alle imbarcazioni grazie al sollevatore a bandiera installato presso il terminale del molo galleggiante. Finalmente abbiamo centrato un altro importante obiettivo” – ha detto il Sindaco Andrea Abis.

L’area di San Giovanni è adesso servita da quattro stalli auto riservati ai disabili, ben visibili, posizionati a ridosso della passerella che, partendo dall’area parcheggio, arriva fino al mare. Lungo la passerella, che nella parte iniziale è dotata di una corda su ambo i lati per agevolare la percorrenza, è presente una sedia job e sono state realizzate tre piattaforme laterali, ognuna dotata di ombrellone, sulle quali si può comodamente trascorrere la giornata.

Sono stati installati anche dei nuovi servizi igienici, pensati per un uso esclusivo da parte del disabile. L’intera area è indicata tramite l’apposita cartellonistica e chiunque potrà volontariamente contribuire a tenere la passerella libera dalla sabbia e quindi sempre perfettamente agibile. “Abbiamo creato un vero e proprio lido dedicato, che è di supporto sia a chi è costretto sulla carrozzina sia ai loro accompagnatori. L’area infatti, essendo dotata di una sedia job, agevola l’attività dei familiari, evitando che debbano fare grandi sforzi per aiutare il disabile a raggiungere la battigia. La sedia è sempre a disposizione e consente uno spostamento in sicurezza anche verso l’area dei servizi” spiega Massimo Marras, direttore dell’area Marina Protetta Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre.

“Con il nuovo punto di accesso facciamo un salto in avanti in termini di inclusione sociale e qualità della vita – afferma l’Assessora alle Politiche sociali Laura Celletti -. Sul nostro litorale erano da tempo presenti le sedie Job, ma la fondamentale novità odierna è la garanzia di mobilità fino al bagnasciuga. Vorremmo che questo tipo di servizio possa diventare la regola, smettendo di essere concepito come un’eccezione”. Il servizio è attivo tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 19. I giovani del Servizio civile che operano nella riserva marina si occuperanno del montaggio e del ritiro quotidiano degli ombrelloni.

Vuoi avere visibilità e promuovere la tua azienda?

Contattaci e sarai richiamato subito

    Per maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy e sul trattamento dei dati personali clicca qui

    Progetto comunicazione Vento ADV