Collettivo Furia Rossa. Petizione per evitare la condanna

21 Febbraio 2020

Una petizione-documento di solidarietà nei confronti del Collettivo Furia Rossa, che vede come primo firmatario il prof. Gianluigi Deiana, sta circolando sui social e sulla piattaforma Change. La petizione è valida fino al 24 Febbraio, data in cui, presso il Tribunale di Oristano, è attesa la sentenza del giudice a seguito della richiesta del PM di 8 mesi di reclusione per 3 indagati. I giovani attivisti sono processati per un articolo di critica dell’operato della Questura in occasione di uno sfratto, avvenuto nel 2015 nelle campagne di Arborea, ai danni della famiglia Spanu. Nel sito del Collettivo era stato pubblicato un articolo contenente un epiteto, che si assume come volgare, “ma di uso comune” hanno sempre sostenuto i giovani Davide Pinna, Mario Figus e Marco Contu. Nei loro confronti, la richiesta di risarcimento ammonta ad oltre duecentomila euro, oltre agli otto mesi di reclusione chiesti dal pubblico ministero.

Finora, le firme raccolte attraverso la petizione sono 264.

CHIUNQUE VOGLIA SOTTOSCRIVERE LA PETIZIONE PUÒ FARLO DIRETTAMENTE A COMMENTO DEL POST SULLA PAGINA FACEBOOK DEL COLLETTIVO o inviando una mail a furiarossa@autistici.org

Vuoi avere visibilità e promuovere la tua azienda?

Contattaci e sarai richiamato subito

    Per maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy e sul trattamento dei dati personali clicca qui

    Progetto comunicazione Vento ADV