Comunali Oristano, primi veleni. Paolo Angioi, ex Psd’Az: “Ecco perché son dovuto andare all’Udc”

14 Maggio 2022

Da segretario della storica sezione Simon Mossa del Psd’Az di Oristano a epurato di lusso. Paolo Angioi non ci sta e spiega i motivi per cui si è candidato nella lista dell’Udc. Pubblichiamo integralmente il suo comunicato:

La mia candidatura nella lista dell’UDC – che ringrazio per avermi generosamente consentito di poter partecipare a questa competizione elettorale – è la diretta conseguenza della condotta scorretta ed antidemocratica di quanti, all’interno del mio partito di provenienza, il Psd’az, avevano pianificato di impedire la mia partecipazione a questa competizione elettorale, richiedendomi prima l’adesione alla candidatura, con l’intento di non ricomprenderla nella lista, ed ovviamente a mia insaputa e senza preavvertimento. L’obbiettivo di questi signori, abituati e garantiti da rapporti politici di corte e padronali, era in tutta evidenza porre in condizione di non nuocere il sottoscritto, che da tempo aveva provveduto a denunciare al vertice del Psd’az l’alterazione gravissima e reiterata del tesseramento e la vergognosa manipolazione delle espressioni assembleari locali. Nella progressiva eutanasia democratica del Psd’az, tali reiterate denunce ottenevano purtroppo, per tutta risposta soltanto un prolungato e complice silenzio del segretario Solinas ed ovviamente il fastidio e l’ostilità del suo entourage, unitamente alla legittimazione di fatto delle cariche, ruoli e rappresentanze di partito attribuite illegalmente.

Oggi però questo schema è finalmente saltato, ed anzi si segna un’importante punto di svolta per la politica dell’intera Sardegna. Infatti credo che questi signori e i loro mandanti politici cagliaritani, per cui il corretto confronto democratico e la trasparenza rappresentano un pesante limite e un fastidioso disvalore, abbiano ricevuto una importante lezione, e cioè che non sempre si possono allegramente infrangere le regole solo perché protetti o raccomandati dal pre-potente di turno. Ed infatti in questa occasione non son riusciti né ad imporre le proprie scelte all’intera coalizione, pur avendoci provato fino all’ultimo momento ed in tutti i modi possibili, e neppure ad impedire la mia certamente modesta partecipazione alla competizione elettorale”.

Vuoi avere visibilità e promuovere la tua azienda?

Contattaci e sarai richiamato subito

    Per maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy e sul trattamento dei dati personali clicca qui

    Progetto comunicazione Vento ADV