Mont’e’ Prama. “Il Sindaco faccia chiarezza su restauro e Fondazione”

14 Aprile 2021

L’opposizione “allargata” in consiglio comunale a Cabras chiede al Sindaco Andrea Abis di riportare la discussione sulle statue di Mont’e’ Prama nella sede istituzionale. A presentare un’interpellanza sono Gianni Meli, Federica Pinna, Sara Meli, Antonello Fara, Antonello Manca, Maria Carla Sanna e Alessandra Lochi. I consiglieri chiedono lumi sulla trattativa, tutt’ora in corso, sul trasferimento delle statue per il restauro e sulla nascitura Fondazione che dovrebbe gestire il patrimonio archeologico del Sinis.

Un discorso a tre tra Comune di Cabras, Regione Sardegna e Ministero
dei Beni Culturali, di cui poco è dato sapere e che finora non ha portato ad un esito positivo e risolutivo della vertenza in atto.
“Appare singolare che all’annuncio del Presidente della Regione, su un accordo raggiunto tra le parti e, addirittura, di una sottoscrizione imminente del medesimo, siano seguite le dichiarazioni del Sindaco di
Cabras, di ben altro tenore, che lasciano, per contro, presagire che l’accordo sia ancora lontano da venire” – fanno notare i sette consiglieri comunali-. Siamo convinti che la trattativa in corso non possa essere ridotta a un fatto privato che coinvolge, esclusivamente, la persona del Sindaco, con esclusione del Consiglio Comunale. Finora abbiamo potuto fruire delle sole notizie di stampa e chiediamo che sia fatta chiarezza nella sede del consiglio, anteponendo l’interesse della comunità a quello di singoli individui o di gruppi politici”.

Vuoi avere visibilità e promuovere la tua azienda?

Contattaci e sarai richiamato subito

    Per maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy e sul trattamento dei dati personali clicca qui

    Progetto comunicazione Vento ADV