Musica e cultura. Le 49 date dell’estate cabrarese

5 Luglio 2022

Riparte la stagione estiva e l’amministrazione Abis propone, attraverso l’assessorato alla Cultura e al Turismo, un ampio calendario di eventi, con un crescendo di generi e idee pensato per coinvolgere il pubblico locale e il turista.

L’obiettivo è in particolare quello di accogliere il visitatore, offrendo una vasta gamma di serate di intrattenimento che animeranno il territorio comunale fino a settembre.

Il programma presenta un’offerta ricca di eventi culturali, musica, rassegne letterarie e spettacoli teatrali.  I grandi artisti del panorama nazionale e internazionale si alterneranno con i talenti locali ai quali l’amministrazione, da sempre, dà ampio spazio.

Quest’anno le location individuate si espandono con l’intento di coinvolgere e valorizzare un maggior numero di piazze, quartieri e frazioni.

Al centro storico e alla borgata di San Giovanni di Sinis, si aggiungono due grandi spettacoli a Solanas e un importante evento in piazza Ravenna.

Lo

“Fin dal nostro insediamento abbiamo investito per offrire al cittadino e al visitatore momenti di qualità e alto valore culturale dando grande spazio ai talenti locali, ai quali è stata dedicata la rassegna I Giganti di Cabras che quest’anno volge alla quarta edizione – spiega l’assessore alla Cultura e al Turismo Carlo Trincas -. L’offerta spazia dalla musica classica a quella della tradizione, dal jazz al pop e al rock del fortunato Contest delle Cover band. Abbiamo investito anche in grandi eventi, con artisti di fama nazionale e internazionale”.

Quest’anno Cabras ospiterà la cifra record di tredici appuntamenti tra rassegne, festival ed eventi di intrattenimento, spalmati in quarantanove date e distribuiti in tutto il territorio comunale, organizzati in stretta collaborazione con enti e associazioni.

“Il percorso di evoluzione che vede Cabras trasformarsi con sempre maggiore propulsione in una cittadina a vocazione turistica passa necessariamente anche attraverso l’animazione delle serate estive – afferma il sindaco Andrea Abis -. La chiusura del centro storico, che da quest’anno vogliamo rendere definitiva per alcune vie, incentiverà la mobilità lenta e sarà un toccasana per le attività commerciali e del settore enogastronomico locale, non solo durante l’animazione serale”.

Si parte questa sera con la Rassegna Cabras Classica della Scuola Civica di musica “Più Musica” in collaborazione con l’associaizone Ellipsis: il quartetto d’archi suonerà nella magica location della Chiesa di San Giovanni di Sinis alle ore 21.

Di rilievo anche il concerto dell’Orchestra da Camera della Sardegna del Maestro Simone Pittau, composta per l’occasione da artisti di fama internazionale, principalmente prime parti della London Symphony Orchestra, dei Berliner Philarmoniker e da numerosi giovani artisti di grande talento provenienti da diverse parti del mondo. Suoneranno insieme a loro anche maestri locali come Fortunato Casu e Andrea Piras.

Grazie all’immancabile connubio con il Festival Dromos, ad agosto Ludovico Einaudi sarà nella splendida location di Tharros con tre date consecutive e la band Incognito animerà la piazza Stagno. In collaborazione con la Fondazione Mont’e Prama si è già svolto il primo Festival Internazionale dell’Archeologia, è al via il Festival letterario Isola dei Giganti, che si svolgerà nel giardino del museo civico e si proseguirà con Jacopo Cullin e Richard Galliano, che faranno tappa a Tharros.  

Costante la partecipazione dell’associazione Tzur, che propone eventi per animare le serate nella borgata marina di San Giovanni di Sinis.

Chiuderà la stagione il Festival della Bottarga, che quest’anno si sposta a settembre, nel fine settimana successivo a quello della Corsa degli Scalzi. Due eventi importanti che contribuiscono ad allungare la stagione estiva, garantendo alle strutture ricettive di poter contare ancora su un discreto numero di presenze.

“Lo scorso anno nonostante le grosse difficoltà causate dalla situazione sanitaria siamo riusciti a proporre numerosi appuntamenti e il riscontro ottenuto è stato decisamente positivo. Quest’anno siamo ancora più motivati e i progetti delle politiche per il turismo, col lavoro di tutti gli assessorati e dei consiglieri delegati coinvolti, stanno finalmente emergendo uno dopo l’altro” afferma il primo cittadino Andrea Abis.

“La strada che stiamo tracciando è orientata a posizionare Cabras tra le mete turistiche sarde più rilevanti. La nostra è una visione ambiziosa, ma abbiamo tutte le carte in regola per raggiungere l’obiettivo e l’impegno è massimo” conclude l’assessore Carlo Trincas.

Vuoi avere visibilità e promuovere la tua azienda?

Contattaci e sarai richiamato subito

    Per maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy e sul trattamento dei dati personali clicca qui

    Progetto comunicazione Vento ADV