Sette comuni senza pediatra. Lunedì i genitori si mobilitano a Solarussa

23 Luglio 2021

Lunedì 26 luglio alle 18.30 i genitori dei bambini e delle bambine dei comuni di Solarussa, Zerfaliu, Ollastra, Baratili San Pietro, Nurachi, Zeddiani, Riola Sardo, rimasti scoperti dalle cure di uno specialista pediatrico, intendono manifestare “l’indignazione per la situazione che stiamo vivendo da 3 mesi”. La protesta avverrà di fronte all’ambulatorio pediatrico (Guardia Medica) di via Garibaldi a Solarussa.

La manifestazione organizzata da mamme e papà del territorio, supportata dai sindaci e dalle amministrazioni dei suddetti comuni, “ha lo scopo di far sentire la voce di tutti coloro che si sono visti privati del diritto alle cure di base per i propri figli. Noi genitori intendiamo dire basta a una situazione di immobilità che contraddistingue la nostra azienda sanitaria da mesi: chiediamo al commissario Cossu di provvedere al più presto a nominare un pediatra”.  

LA SITUAZIONE ATTUALE: PIU’ DI 400 BAMBINI SENZA CURE

L’annuncio del trasferimento della pediatra che esercitava in particolare nei comuni di Solarussa, Zerfaliu, Ollastra, Baratili San Pietro, Nurachi, Zeddiani, Riola Sardo è stato dato con un avviso appeso alla porta degli ambulatori. È così che più di 400 bambini e bambine si sono ritrovati improvvisamente senza un pediatra di libera scelta nel territorio e senza le cure che spettano loro.

Molti genitori sono dovuti ricorrere alle cure a pagamento, altri sono stati obbligati ad andare al Pronto Soccorso anche per una semplice influenza.

La situazione di disagio per le famiglie dura da 3 mesi e ancora non è stata trovata una soluzione accettabile da parte dell’azienda sanitaria oristanese, la quale ha il dovere di tutelare la salute dei suoi più piccoli pazienti soprattutto in un periodo così tragico e difficile a causa della pandemia.

A parte il modo in cui siamo venuti a conoscenza del trasferimento della dottoressa, ciò che noi genitori contestiamo all’ATS-ASL di Oristano è il fatto che quando ognuno di noi ha chiamato per avere informazioni, per chiedere spiegazioni, per sapere come muoverci e come evitare di rimanere senza un medico per i nostri figli l’unica risposta che ci è stata data è la seguente: ‘non ci sono pediatri, qui in zona quelli che esercitano sono pieni, dovete rivolgervi agli ai distretti di Ales-Terralba e Ghilarza-Bosa’.

Vuoi avere visibilità e promuovere la tua azienda?

Contattaci e sarai richiamato subito

    Per maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy e sul trattamento dei dati personali clicca qui

    Progetto comunicazione Vento ADV