Coronavirus. 2 sanzioni della Forestale ad Oristano

Arrivano le prime multe degli agenti forestali, che da ieri stanno mettendo a setaccio le coste sarde, prese d’assalto da non residenti. A Oristano sono 2. Sono anche al vaglio degli agenti le posizioni di alcuni camperisti tedeschi e svizzeri, transitati dalle zone a rischio, che stamattina sostavano sulle sponde del Lago Omodeo.

Sono milletrecento gli agenti forestali della Regione che sorvegliano giorno e notte le campagne e le località costiere, per vigilare sul rispetto delle ordinanze del Presidente della Regione e in particolare sull’obbligo di quarantena per i non residenti che si sono riversati nelle case al mare. L’intera macchina regionale è sul campo in uno sforzo senza precedenti, dice il Presidente Christian Solinas, per limitare la diffusione del virus e tutelare la salute dei Sardi. “Non molleremo neanche un istante e saremo inflessibili. Quasi 500 controlli solo oggi -dice l’assessore all’ambiente Gianni Lampis – e 15 sanzioni erogate per coloro che non hanno rispettato le regole. Chi non rispetta le ordinanze del Presidente incorre nelle sanzioni previste dall’art. 650 del cp, che prevede anche l’arresto”.

Condividi questa notizia: