Maltempo. Il maestrale si abbatte su tutto il golfo. Gravi danni a S’ena Arrubia

Sono incredibili le foto scattate dai pescatori della cooperativa Sant’Andrea.

Nelle istantanee, si vedono le onde che si abbattono, letteralmente, sui molti frangiflutti. La mareggiata ha aperto un’altra breccia tra i blocchi di cemento.

Buona parte del muraglione- fa sapere il Presidente della cooperativa, Alberto Porcu- è ampiamente compromesso. Per noi un danno enorme, perché significa favorire l’ingresso di detriti e posidonia all’interno delle bocche di protezione dello stagno”.

Una parte del muraglione, aperto dalle onde

Secondo stime verificate, circa 15000 metri quadri di superficie, che meno di 15 anni fa era specchio acqueo con 2 metri di fondale, adesso è coperto e calpestabile.

La mareggiata simile a questa, che provocò quei danni, risale al 2013. Il rischio è che in pochi anni si riduca fino a chiudersi l’imboccatura per scambio d’acqua tra mare e laguna.

Condividi questa notizia: