Omicidio Manuel Careddu. La difesa va in corte d’assise d’appello

Stamattina i tre avvocati dei giovani ritenuti responsabili dell’omicidio di Manuel Careddu hanno depositato gli atti per andare in corte d’appello a Cagliari.

La sentenza di primo grado, per l’omicidio del giovane di Macomer, aveva espresso le seguenti condanne: ergastolo per Fodde, 30 anni per Carta, 16 anni per Satta.

Solo quest’ultimo aveva ottenuto uno sconto sensibile, rispetto alle richieste della Procura. E proprio il suo avvocato, Antonello Spada, oggi ribadisce: “Andiamo in appello perché il mio assistito non ha partecipato all’omicidio. L’accusa, per lui, non può essere quella di concorso. Al massimo, si può ipotizzare la connivenza non punibile”.

L’avvocato Antonello Spada

Condividi questa notizia: