Cabras. Lavori all’asilo nido. Riapertura il 18 Settembre

Sono iniziati lo scorso 24 luglio i lavori all’Asilo nido comunale finanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR. Il cantiere è stato avviato con grande anticipo, prima dell’inizio delle vacanze estive e senza alcuna interruzione del servizio per le famiglie e procederà per tutto il mese di agosto in maniera tale da ridurre al minimo la chiusura al pubblico e garantire la riapertura dal 18 settembre.

Il progetto prevede un intervento di 1 milione e 250 mila euro, con il quale l’Amministrazione Abis intende aumentare la capacità di ospitalità, innalzare il livello di qualità architettonica, impiantistica e funzionale dell’intero edificio. Per realizzare l’intero programma, nel 2022 erano state eseguite le prove statiche e sismiche per la messa in sicurezza dell’edificio scolastico, requisito indispensabile per poter partecipare al Piano Nazionale nell’ambito dell’ampliamento delle infrastrutture.

Ieri pomeriggio il Sindaco Andrea Abis e l’Assessora alle Politiche Sociali e Pari opportunità Laura Celletti hanno incontrato i genitori dei bambini e delle bambine che frequentano il Nido, insieme alle educatrici della cooperativa di gestione, per un nuovo aggiornamento circa il calendario delle lavorazioni.

“I lavori sono partiti secondo le tempistiche che ci eravamo prefissati e stanno procedendo in maniera ordinata e spedita e questa per noi è un’ottima notizia. Si tratta di un intervento per la cui progettazione abbiamo lavorato assiduamente, al fine di ottenere il cospicuo finanziamento del PNRR – ha affermato il Sindaco Andrea Abis -. Se i tempi esecutivi verranno rispettati, e noi faremo di tutto per ottenere questo risultato, entro febbraio 2024 le famiglie di Cabras avranno a disposizione una struttura all’avanguardia per i più piccoli”.

 “Il progetto prevede l’aumento delle aule, l’efficientamento energetico e tecnologico dell’edificio con una pavimentazione radiante per il riscaldamento invernale e il rinfrescamento nella stagione estiva. Sono in programma anche delle opere negli spazi esterni, in maniera particolare nella parte che ospita il giardino, che sarà fruita da operatori, bambini e genitori” ha spiegato l’Assessore ai Lavori pubblici Enrico Giordano

“L’offerta del servizio consentirà in futuro di far fronte alla maggior parte delle richieste che ogni anno pervengono agli uffici con un potenziamento dei posti disponibili che da quaranta potranno salire a sessanta. Siamo molto soddisfatti della grande qualità del servizio, tra l’altro svolto da una realtà lavorativa costituita da una cooperativa di sole donne, che vogliamo potenziare a partire dall’anno prossimo. Il nostro obiettivo primario è garantire la socialità e la crescita dei più piccoli e sostenere le famiglie in maniera ottimale nella gestione della quotidianità” afferma l’Assessora alle Politiche sociali e Pari opportunità Laura Celletti.

Condividi questa notizia: